"Nel Tractatus viene esplicata una concezione del mondo in una relazione serrata con il linguaggio: l'ontologia indaga il presupposto della dicibilità (della sensatezza); essa non consiste in un'analisi di un mondo oggettivo in s, ma descrive la premessa di un linguaggio avente una struttura logica tale da permettergli di riferirsi ad una realtà con la quale è in un rapporto di isomorfismo: i nomi hanno un designato, le proposizioni un senso."


tutti i testi della presente pagina

sono ad opera di Giancarlo Petrella,

Poeta e Dottore in Filosofia


© 2011 Giancarlo Petrella
è vietata la riproduzione, anche parziale,
non autorizzata con qualsiasi mezzo effettuata,
compresa la stampa, ad eccezione di un uso interno o didattico.
L'illecito sarà penalmente perseguibile
a norme dell'art. 171 della legge
n.633 del 22.04.1941.

 
  Site Map